La luce e i colori del mare nel nuovo ospedale di Napoli

La luce e i colori del mare nel nuovo ospedale di Napoli

Fotografie di Mario Ferrara

Una struttura sanitaria che punta all’eccellenza, con un progetto architettonico e urbanistico di pregio e un’opera pubblica importante per la riqualificazione di una zona della città di Napoli con molte problematiche.

L’Ospedale del Mare costruito a Ponticelli, quartiere nella zona Est di Napoli, è stato disegnato dallo studio  di architettura IaN+,  fondato nel 1997 da Carmelo Baglivo, Luca Galofaro e Stefania Manna con un progetto che si ispira al modello di ospedale elaborato da Renzo Piano quando il ministro della Sanità era Umberto Veronesi. Una filosofia progettuale che vede l’ospedale come centro tecnologico ad alata efficienza, in grado di affrontare con la massima celerità le malattie nella fase acuta, per poi rimandare i pazienti all’assistenza sul territorio. Nella concezione di Veronesi e Piano l’ospedale diventa un luogo accogliente e rassicurante, molto lontano dai vecchi edifici ottecenteschi, simili a caserme, che spesso ospitano le strutture sanitarie.

 

Il nuovo ospedale sarà operativo con i primi 90 posti letto a partire dalla fine di giugno ed entro la fine dell’anno apriranno anche gli altri reparti, compreso il pronto soccorso.

“Il progetto per il nuovo Ospedale del Mare a Napoli – ha dichiarato l’architetto Galofaro – è lo specchio della situazione italiana. Tra progetto e completamento sono passati molti anni. In tutto questo tempo le nostre idee sono cambiate e siamo cambiati noi. Ma penso che il progetto abbia mantenuto intatte tutte le sue caratteristiche. È un progetto importante per noi e penso che lo sarà anche per la città di Napoli.”

Per l’Ospedale del Mare lo studio IaN+ ha realizzato una grande hall circolare, destinata all’accoglienza e alla centralizzazione dei servizi. L’edificio è interamente rivestito con lastre in cemento e vetro, nelle sfumature verdi e blu che richiamano i colori delle distese marine. All’interno grandi aperture  fanno piovere vere e proprie cascate di luce naturale. Rivestimenti interni, trasparenze e un piccolo giardino interno, contribuiscono alla sensazione di immersione in un ambiente luminoso e confortevole.

 

 

Il dialogo fra la struttura e l’ambiente esterno è dominante anche nelle soluzioni scelte per la sistemazione degli spazi esterni. La piazza antistante l’ospedale è definita con spazi tracciati da due rivestimenti due diversi, uno in resina e ciottoli verde e l’altro in lastre di grande formato più chiare in calcestruzzo. La zona comprende senza delimitazioni le fermate di autobus e  taxi, pensiline, panchine e un’area gioco per bambini.

 

 

Il progetto illuminotecnico

Per l’Ospedale del Mare di Napoli Disano ha fornito un’ampia gamma di apparecchi a LED di ultima generazione. In particolare negli interni sono stati installati più di 5000 LED Panel, un apparecchio da incasso con le caratteristiche ideali per una struttura sanitaria, sia per il risparmio energetico garantito anche con accensioni prolungate, sia per l’eccezionale comfort visivo. LED Panel, infatti, distribuisce perfetteamente la luce, evitando qualsiasi forma di abbagliamento, con un vero UGR <19 (il parametro previsto dalla normativa) misurato in tutta l’area illuminata dall’apparecchio. Inoltre l’altissima resa del colore (CRI 93) aumenta il comfort e valorizza un progetto come questo, in cui la scelta dei colori ha una grande importanza per il benessere di medici e pazienti. Da segnalare anche altri importanti requisiti: LED panel è nel gruppo esente per il rischio fotobiologico ed è certificato “low optical flicker” ossia con un minimo livello di sfarfallio. Caratteristiche analoghe si trovano nei Minicomfort LED, con ottiche dark light, che oltre a una grande efficenza energetica si distinguono per versatilità e facilità di installazione. Un altro apparecchio ampiamente utilizzato nella nuova struttura ospedaliera è ECHO LED, la plafoniera che nasce dalla grande esperienza Disano, azienda leader per questo tipo di apparecchi e che oggi è attrezzata con tecnologie LED. Nell’Ospedale del Mare sono state installate circa 1800 ECHO LED.

striscia_Ospe

L’illuminazione d’interni

Il design d’interni dell’Ospedale del Mare, documentato nelle belle immagini di quest’articolo, si basa su pulizia delle linee, apertura alla luce naturale e accurata scelta dei colori. Per l’illuminazione d’interni sono stati scelti apparecchi da incasso Fosnova in linea con l’alto livello estetico del progetto e con i requisiti tecnici necessari per una grande struttura pubblica. I faretti da incasso delle famiglie Milano LED  e LEX LED sono una gamma completa di apparecchi con LEd di ultima generazione, consumi contenuti e altissima resa del colore, per una luce confortevole che mantiene nel tempo le sue caratteristiche. Inoltre sono stati utilizzati apparecchi Luthor nella versione BIG con LED COB, faretti orientabili di grande efficienza e versatilità.

Striscia2

 

L’illuminazione esterna

Per l’illuminazione all’esterno dell’ospedale, sono state scalte alcune delle migliori soluzioni LED per illuminazione stradale e arredo urbano attualmente disponibili. Nella viabilità intorno alla nuova struttura sanitaria sono stati collocati 90 Clima LED anti inquinamento luminoso. Clima è equipaggiato con moduli LED di ultima generazione con lente ellittica da 130×70°. Il rendimento totale dell’apparecchio è prossimo al 100% ed è progettato per garantire la vita di 60.000 ore del modulo LED (L70B20). Inoltre, la soluzione urbanistica scelta per l’area di ingresso all’ospedale  è stata completata con  18 apparecchi Ministelvio Disano con ottica diffondente stradale. Una scelta che assicura le migliori performance dei LED con un ottimo impatto estetico. Tutti gli apparecchi Disano sono progettati per i nuovi sistemi di gestione e controllo delle potenze che aumentano il risparmio energetico e garantiscono una maggiore durata di vita dei lampioni.

196c61222a0100000080cdde3d2e362a_1518

CLIMA LED

MINISTELVIO LED

MINISTELVIO LED

 

 

  • Posted by Redazione
  • On giugno 19, 2017
  • 0 Comments
  • 0 likes
Tags: Napoli, news, Ospedale del Mare

0 Comments

Leave Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.