Assil: la luce alla conquista d’Europa

Assil: la luce alla conquista d’Europa

Si è svolto a Milano, all’ultimo piano di Palazzo Pirelli, l’annuale convegno dell’Assil, l’Associazione Nazionale dei Produttori di Illuminazione. L’incontro, battezzato “Alla velocità della luce: Nuovi traguardi per il mondo dell’illuminazione” ha aperto una finestra sui futuri scenari del settore.

Lo stretto rapporto con le nuove tecnologie digitali rende oggi l’illuminazione artificiale un elemento fondamentale della transizione verso un’economia basata sulla sostenibilità e sulla qualità della vita. La possibilità di integrare la luce con la nuova impiantistica intelligente mette l’illuminazione è al centro del processo di realizzazione delle smart city e degli smart building, e offre nuove opportunità ai produttori.

Assil002

“Il processo di “Ledificazione” del mercato – ha spiegato Aristide Stucchi, Presidente ASSIL nel quadriennio 2012-2016 – ha reso possibile il raggiungimento di importanti traguardi in ambito di efficienza energetica, rappresentando senza dubbio il driver per lo sviluppo dell’industria europea ed italiana dell’illuminazione. Le scoperte scientifiche legate agli effetti biologici dell’illuminazione e la rapida evoluzione dell’elettronica hanno, inoltre, agevolato il passaggio ad un concetto di illuminazione dinamica, in grado di assicurare la migliore illuminazione in ogni situazione. Stiamo assistendo alla rivoluzione del LED 2.0, che apre nuovi scenari e pone l’illuminazione al centro dell’Internet of Things e l’uomo al centro della luce”.

Le buone prospettive per l’industria italiana sono confermate dalle più recenti rilevazioni ISTAT.  Nel primo trimestre del 2016 l’andamento della produzione industriale ha registrato per l’Illuminotecnica italiana una crescita pari al 10,8% nel confronto con lo stesso trimestre del 2015. Questa tendenza risulta decisamente superiore alla media del manifatturiero (+2,1%).

Disano Illuminazione, sponsor gold del convegno Assil, conferma il dato positivo. Il marketing dell’azienda rileva un interesse crescente verso il miglioramento tecnologico dei prodotti, che, oltre al risparmio energetico, offrono possibilità sempre maggiori di controllo smart della luce.

Nell’interessante relazione di apertura del convegno Jan Denneman, presidente di Lighting Europe, l’associazione dei produttori europei di illuminazione ha indicato la roadmap dell’industria della luce per i prossimi dieci anni.

Obiettivo finale: accrescere il valore della luce nella società europea. Un obiettivo ambizioso, che va ben oltre il semplice dato economico e che si basa sul nuovo ruolo che viene dato all’illuminazione per il miglioramento della qualità della vita.

La luce artificiale costituisce uno dei grandi progressi nella storia dell’umanità: ha permesso di studiare, lavorare, vivere a qualsiasi ora del giorno e a qualsiasi latitudine della Terra. Negli ultimi decenni la tecnologia ha consentito di ottenere questi vantaggi con un minor consumo di energia. Nel prossimo decennio i sistemi di illuminazione intelligente avvicineranno la luce artificiale a quella naturale, con grandi benefici per l’organismo umano.

Aumenterà la qualità della luce e quindi la qualità della vita nei luoghi di studio, di lavoro, di residenza. La luce sarà modulabile secondo le esigenze della collettività e i desideri del singolo utente. Aggiungerà valore alla città e agli edifici.

assil01

La roadmap di Lighting Europe parte dalla “LEDification”, ossia dalla sostituzione dei vecchi impianti di illuminazione, passa per i sistemi di gestione intelligente per arrivare alla Human Centric Lighting, la luce che mette al centro l’uomo. Un percorso che porta dalla maggiore efficienza a una luce sostenibile e progettata per il benessere.

A completare il quadro l’economia circolare, ossia la possibilità di riciclare i materiali degli apparecchi di illuminazione.

C’è sempre più luce nel futuro dell’Europa!

  • Posted by Redazione
  • On giugno 17, 2016
  • 1 Comments
  • 0 likes
Tags: Assil, Human Centric Lighting, Ledification, Lighting Europe, news

1 Comments

Domenico Zingaro
  • Lug 21 2016
Siamo sicuri che la giusta strada per l'illuminazione sia il LED? Personalmente non mi sento PROPRIO a mio agio in un ambiente illuminato a LED. Sarà che sponsorizzo a spada tratta la tecnologia ad induzione elettromagnetica? Puo' darsi.....però invito tutti ad una attenta riflessione. Grazie

Leave Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.