Arrivano i LED nell’industria 4.0

Arrivano i LED nell’industria 4.0

La nuova rivoluzione industriale, l’industria 4.0 si muove sulla rete. Macchine e impianti di produzione dialogano fra loro e parlano con l’esterno. La tecnologia LED si inserisce in modo naturale in questa tendenza. I seminconduttori sono facilmente integrabili nei sistemi di connessione e comunicazione. Passare a un’illuminazione a LED, scegliendo apparecchi garantiti e affidabili, significa risparmiare energia e sfruttare le nuove tecnologie per avere un ambiente di lavoro nelle condizioni migliori.

Investire in nuove tecnologie per garantire la qualità della produzione e sostenere la crescita dell’azienda. Sono scelte premianti in ogni settore industriale. L’illuminazione influisce su tre fattori fondamentali per un ambiente di lavoro: la sicurezza, la salute e la produttività.

Dardel_Disano

Un concetto ampio, che riguarda l’impatto ambientale, ma anche la corretta gestione economica e le politiche sociali dell’azienda. In questa direzione il contenimento dei consumi energetici ha un ruolo importante.

Molti capannoni e zone nuove degli stabilimenti, o anche, zone che vengono ri-progettate, seguono i moderni criteri di sostenibilità: il sistema di illuminazione sono interamente realizzati con apparecchi a LED di grande pregio e alta performance. Le tecnologie basate sulla luce avranno un forte impatto sull’economia mondiale, passando da un mercato del valore di 300 miliardi di euro nel 2011 ad oltre 600 miliardi nel 2020.

 

Industria e Led Disano Stabilimenti nuovi Led

 

 

La qualità della luce LED, con un’alta resa cromatica è fondamentale per chi lavora. Poter distinguere bene i colori è un fattore aumenta la sicurezza e favorisce la produttività. Nelle foto qui sotto un nuovo stabilimento della Bosch a Braga in Portogallo. Un grande gruppo mondiale con produzione ad alta tecnologia per l’illuminazione ha scelto apparecchi a LED prodotti dalla Disano illuminazione.

BOSCH5 BOSCH 2

La gamma di proiettori Disano è stata progettata per l’utilizzo ottimale delle sorgenti LED e delle tecnologie per la migliore gestione dell’impianto luci in ambiente industriale. La possibilità di scegliere il prodotto con le caratteristiche tecniche più adatte alle proprie esigenze, permette di ottimizzare l’investimento economico, ottenendo sempre le migliori prestazioni. Saturno LED, l’ultimo nato nella categorie dei proiettori Disano, nella versione a sospensione o con staffa, è disponibile con diverse potenze (62, 104, 145 W) ideali per l’installazione ad altezze medie senza sprechi di energia. Le diverse ottiche (concentrante, diffondente, ellittica) garantiscono un miglior controllo del fascio luminoso per avere la luce dove serve, senza dispersioni. Le sorgenti LED di ultima generazione assicurano una luce di alta qualità con temperature di colore di 4000 K e un’ottima resa del colore (CRI 80). Costruito per affrontare le particolari condizioni ambientali di ambienti produttivi e magazzini (sbalzi di temperatura, vibrazioni, ecc.) ha una durata di vita di 50mila ore. Particolarmente robusto grazie a un corpo in alluminio pressofuso con protezione IP 66, con doppio isolamento, dispositivi di protezione contro le sovratensioni. A richiesta può essere fornito con verniciatura a nebbia salino acetica per aumentare la resistenza agli agenti corrosivi. La certificazione low flicker risk indica la stabilità dell’illuminazione, un fattore molto importante per la tutela della salute e del comfort di chi lavora, garantita anche dal gruppo esente da rischio fotobiologico.

Saturno LED

 

 

  • Posted by Redazione
  • On febbraio 23, 2017
  • 0 Comments
  • 0 likes
Tags: Bosch, industria 4.0, LED e industria, news, risparmio energetico

0 Comments